Via della Seta: il blog dei ragazzi

Giornata Mondiale della Terra

Categoria:

L'alba della Terra, la storica foto fu scattata 50 anni fa la ...

 

Buongiorno professori, ciao ragazzi! Sono Matilde della classe 2E e ho pensato di condividere con voi alcune notizie e proposte sulla Giornata Mondiale della Terra.

L’Earth Day si celebra il 22 aprile di ogni anno, un mese e due giorni dopo l’equinozio di primavera.

Questa giornata fu fortemente voluta 50 anni fa dal senatore statunitense Gaylord Nelson e ancora prima fu promossa dal presidente John Fitzgerald Kennedy e da suo fratello Robert. Erano gli anni delle grandi contestazioni e per la prima volta erano incluse anche rivendicazioni ecologiste ed ambientali.

La giornata ebbe, come ispirazione e simbolo, l’immagine iconica dell’Earthrise, foto scattata il 24 dicembre 1968 da William Anders, astronauta dell’Apollo 8. Ogni anno questa giornata coinvolge nel mondo circa un miliardo di persone distribuite in 192 Stati, attraverso 22.000 organizzazioni; in Italia, ad esempio, è promossa da «Earth Day Italia Onlus».

Tra i molteplici principi di riferimento di questa giornata c’è, ancora oggi, l’urgenza di promuovere una maggiore consapevolezza nei cittadini di ogni età per assumere stili di vita ecosostenibili. È stato per questo motivo che ho pensato di rispondere alla domanda posta dalle nostre insegnanti, “E tu che cosa farai oggi per celebrare il nostro pianeta?”, annotandomi le cose che abitualmente faccio, che hanno un impatto negativo sull’ambiente e che potrei modificare se solo mi impegnassi un po’. Mi sono resa conto che potrei fare molto, ma ho pensato che per iniziare e, soprattutto, per portare a termine un progetto, è meglio non esagerare.

Ecco allora le mie prossime mosse:

  1. usare il più possibile la luce del sole e non quella artificiale (mi alzo prima al mattino e sposto la scrivania in un posto più favorevole);
  2. fare docce più brevi senza esagerare con i detergenti (rinuncio alla schiuma scenografica); 
  3. lavarmi i denti, usando per sciacquarli un bicchiere d'acqua, invece di lasciarla scorrere dal rubinetto;
  4. vestirmi in modo adeguato alla temperatura esterna, per usare meno la caldaia in inverno e il condizionatore in estate.

Lo so che non sono grandi proposte, ma è pur sempre un inizio.

L’immagine dell’alba della Terra nella vigilia di Natale avrebbe dovuto scuotere le coscienze dei potenti, ma così non è stato. È compito allora di ciascuno di noi fare la differenza… magari non soltanto per un giorno!

Primo Maggio

Categoria:

Buongiorno a tutti, siamo Giulia ed Alessandro P. delle classi 3^F e 1^D. 

Oggi vi vogliamo parlare della festa che ricorre oggi… sapete qual è? Sì, la festa del 1 Maggio, la festa dei lavoratori. Ma perché fu scelta proprio questa data?

Per capire meglio bisogna andare indietro nel tempo, più o meno nel 1886 negli Stati Uniti a Chicago proprio il 1° Maggio. Quel giorno era stato indetto uno sciopero generale in tutti gli Stati Uniti,con le quali gli operai rivendicavano migliori e più umane condizioni di lavoro, anche perchè non c’era alcuna sicurezza che tutelava i lavoratori: si lavorava anche sedici ore al giorno di seguito, d'altronde erano in piena Rivoluzione industriale. 

Lo sciopero durò tre giorni, e il 4 maggio raggiunse il culmine con una vera e propria battaglia tra i lavoratori in sciopero e la polizia di Chicago. Undici persone persero la vita in quello che sarebbe passato alla storia come il massacro di Haymarket.

Tre anni dopo, il 20 luglio del 1889, a Parigi, durante il primo congresso della Seconda Internazional., in cui si espresse l’idea di ridurre la giornata lavorativa a otto ore.

Si decise come data quindi il 1° Maggio in onore dell'avvenimento del 1886.

Dal 1947 la Festa del lavoro e dei lavoratori divenne festa nazionale italiana e attualmente il Primo Maggio è giorno di festa nazionale in molti Paesi: da Cuba alla Turchia, dal Brasile alla Cina e poi Russia, Messico e diversi Paesi dell'Unione europea. Negli Usa si celebra una festa dei lavoratori, invece il primo lunedì di settembre.

Celebriamo questa data per non dimenticarci delle condizioni in cui lavoravano i lavoratori dell’epoca, in condizioni disumane, costretti a ripetere lo stesso movimento, lo stesso gesto, ore e ore di fila, senza neanche una pausa, senza nessuna tutela in caso succedesse qualcosa ( questo lo si può vedere nel film tempi moderni di Charlie Chaplin)! È’ importante capire la loro sofferenza e ringraziare tutti i lavoratori del mondo!

Buon 1°Maggio a tutti. 

Giulia e Alessandro P.

 

https://www.youtube.com/watch?v=I37VtQbOa7M

Faq - Gmail

Categoria:

Salve a tutti!faq gmail

A seguito delle numerose richieste di chiarimento emerse durante le videolezioni, abbiamo deciso di realizzare le FAQ-GMAIL. 
Qui troverete degli approfondimenti su aspetti non trattati nella presentazione pubblicata la scorsa settimana.

Speriamo vi possa essere utile...

Un saluto a tutti

prof.sse Voltarel e Maccatrozzo

https://docs.google.com/document/d/1_bWnK0De69kBcUT_xb90Ddjsz93YhhVf1NOipecIQ50/edit?usp=sharing

 

25 Aprile: Anniversario della Liberazione d’Italia

Categoria:

Buongiorno a tutti…
sono Giulia di 3^F, e oggi vi scrivo per augurarvi una felice festa della liberazione!!!

Il 25 aprile in Italia si celebra la festa della Liberazione dal regime fascista e dall’occupazione militare tedesca dell’esercito nazista, avvenuta nel 1945. 

In realtà, la fine della Seconda Guerra Mondiale in Italia venne formalizzata qualche giorno dopo, il 29 aprile, quando venne firmata la Resa di Caserta, il documento che attestò il termine della Campagna d’Italia dei tedeschi e la resa incondizionata dei soldati di Salò. 

Questo documento fu efficace dal 2 maggio dello stesso anno.

Fu scelta questa data perché fu proprio in quel giorno che iniziò la ritirata dei soldati della Germania nazista e di quelli fascisti della Repubblica di Salò da Torino e Milano.

È importante ricordare questa giornata perché ricordiamo i sacrifici di coloro che hanno combattuto per la loro libertà, ma anche per la nostra e per la serenità di tutti noi.

Bisogna ricordare avvenimenti importanti come questi, soprattutto in questo momento, per non dimenticare l’importanza di essere liberi; ora che lottiamo contro un mostro imbattibile, dobbiamo ringraziare ed essere grati che in passato c'è stato chi ha combattuto per noi e per la nostra libertà!!!

 

 

Poesie dorsali

Categoria:

davPoesie dorsali: componi i tuoi versi con i titoli dei libri che hai letto.

Prof.ssa Pizzarelli